Archivi

Tutti gli articoli per il mese di aprile 2013

Forse uno dei saggi.

Pubblicato 28 aprile 2013 da lapolemicadomata

L’attentatore di fonte a Palazzo Chigi pare sia un italiano con disturbi psichici. O almeno tutti i media che oggi han trattato iperattivi la notizia, hanno più e più volte sottolineato il dettaglio. Non sapevano quasi il nome ma avevano già l’intera storia clinica del soggetto. Siamo certi che questo 49enne abbia realmente dei problemi mentali? Non discuto l’errore di mira, colpendo dei Carabinieri in servizio, ma non ha fondamentalmente tentato di fare ciò che vorremmo fare tutti noi? Che invece ci limitiamo ad imprecare e ripetere allo sfinimento il nostro disappunto sui social network…

Annunci

I trentanni di Oriana Fallaci.

Pubblicato 22 aprile 2013 da lapolemicadomata

“Io mi divertivo ad avere trent’anni, io me li bevevo come un liquore i trent’anni. Sono stupendi i trent’anni, ed anche i trentuno, i trentadue, i trentatre, i trentaquattro, i trentacinque!Sono stupendi perche’ sono liberi, ribelli, fuorilegge, perchè è finita l’angoscia dell’attesa, e non è cominciata la malinconia d…el declino.Perchè siamo lucidi, finalmente, a trent’anni! Se siamo religiosi, siamo religiosi convinti; se siamo atei siamo atei convinti. Se siamo dubbiosi, siamo dubbiosi senza vergogna.E non temiamo le beffe dei ragazzi perchè anche noi siamo giovani, non temiamo i rimproveri degli adulti perchè anche noi siamo adulti. Non temiamo il peccato perchè abbiamo capito che il peccato è un punto di vista, non temiamo la disubbidienza perchè abbiamo scoperto che la disubbidienza è nobile. Non temiamo la punizione perchè abbiamo concluso che non c’è nulla di male ad amarci se c’incontriamo, ad abbandonarci se ci perdiamo: i conti non dobbiamo più farli con la maestra di scuola e non dobbiamo ancora farli col prete dell’olio santo. Li facciamo con noi stessi e basta, col nostro dolore da grandi.Siamo un campo di grano maturo a trent’anni, non più acerbi e non ancora secchi: la linfa scorre in noi con la pressione giusta, gonfia di vita. E’ viva ogni nostra gioia, è viva ogni nostra pena, si ride e si piange come non ci riuscirà mai più. Abbiamo raggiunto la cima della montagna e tutto è chiaro là in cima: la strada per cui scenderemo un po’ ansimanti e tuttavia freschi.Non succederà più di sederci nel mezzo a guardare indietro e avanti e meditare sulla nostra fortuna…”

Oriana Fallaci.

Adozione irresponsabile.

Pubblicato 21 aprile 2013 da lapolemicadomata

Povero gatto! Destinato a restar solo tutto il giorno. Tutti i giorni. I padroni non rientrano dal lavoro prima di sera e nei weekend non hanno mai avuto la minima intenzione di godersi la casa, si vanno a fare le vasche in centro, qualsiasi clima ci sia. Fuori hanno un bel giardino ma al micio non sarà permesso uscire. È di razza pregiata, vuoi mica che se lo facciano rubare (!!?!!). Il poco tempo dove avrà compagnia sarà una compagnia infernale, con due adulti a cui non frega nulla e un bambino indisciplinato e che non sa rispettare nè cose, nè persone, nè figuriamoci animali. Arriverà a breve questo micio. In salotto troneggia un divano in pelle bianca a cui è concesso solo al bambino abusarne. C’è anche un costoso grande acquario, di quelli aperti, senza coperchio, con lampade alogene sospese sopra con cavi di fine acciaio dal soffitto. Nessuno si è preoccupato di come il nuovo arrivato affronterà questo arredamento poco consono alla sua presenza, soprattutto se solo e annoiato tutto il giorno. Soprattutto se verrà educato con così poca attenzione e costanza come il piccolo di casa. Prevedo un’adozione fuori luogo, dettata da capricci e poco sale in zucca. La lungimiranza effettivamente non è loro qualità primaria. Questo gattino sarebbe stato molto meglio altrove, non è nemmeno stato salvato dalla strada.

Il solito vecchio Presidente.

Pubblicato 20 aprile 2013 da lapolemicadomata

Napolitano ha accettato la ricandidatura come Presidente della Repubblica. Questi vecchi non sanno proprio dire no, tirarsi indietro. Una volta scaldata la poltrona è la loro a vita. Forse perchè in fondo han già una età che pensano di non chiedere poi molto… Giorgio, un uomo di parola come Monti, anche lui restio a mantenere la promessa di sparire una volta portato a termine il suo incarico. Probabilmente ha scoperto di ottenere più soddisfazioni (di ogni tipo) in politica rispetto a tutti gli altri ruoli che già ricopriva. Stipendiato, più e più volte.
Ecco, adesso mi fa schifo anche Napolitano. Non poteva eclissasi in bellezza, o se non altro con dignità, no?! Doveva per forza rientrare (di nuovo) anche lui in quella manica di imbarazzanti omuncoli rinsecchiti con l’alito stantio e la mano tremolante di Parkinson che ambiscono a rappresentare questo bel Paesello finchè morte non li separi.
Assistiamo inorriditi, imbarazzati, impotenti all’ennesimo spoglio. Che schifo!

Pizzata da casa di riposo.

Pubblicato 19 aprile 2013 da lapolemicadomata

Un’istruttrice della palestra organizza una pizzata tra noi assidue frequentatrici dei suoi corsi. Una cosa informale, tra donne, non la classica “cena della palestra” annuale dove ci ritrova in mezzo milione, anche chi la palestra l’ha vista solo perchè ci ha parcheggiato l’auto davanti. Oggi ne discutiamo, e parte la prima dicendo che la pizza in quella particolare pizzeria non la digerisce. La seconda chiede se la fanno al kamut. La terza non tollera bene la mozzarella. L’insegnante risolve dicendo che si può ordinare qualcosa dal menù del ristorante…e che lei comunque non mangerà pizza ma una insalata leggera. Mamma mia signore, che tristezza! È una pizzata tra amiche o un ritrovo al Lazzaretto? Fissate per la linea o vecchie dentro, è uguale. Per una volta!! Anche io mi ritrovo con una panza da birra-man quando mangio una pizza, si sa, farina-pomodoro-formaggio-lievito non son gli ingredienti più semplici al Mondo da smaltire quando si mangiano tutti insieme, soprattutto dopo i 30anni. Però una tavolata da ricovero per anziani no, dai! Sarò l’unica anche con la mia bella birretta bionda. Fiumi di acqua naturale. Come quelle che ti invitano per un aperitivo e loro prendono un the freddo 😵. Unica nota da mondane, l’orario. Le 21. Causa corsi. Ecco, proprio dove faccio io la pensionata, che mangio con le galline. Ma poi alle 23 rimangio, eh…!

I processi italiani.

Pubblicato 18 aprile 2013 da lapolemicadomata

Niente, con Alberto Stasi è tutto da rifare. Personalmente non sono molto convita della sua innocenza ma sostengo sempre la convinzione che è tristemente meglio un colpevole fuori che un innocente dentro. Per non parlare di Amanda Knox e Raffaele Sollecito, in galera per anni per esser poi giudicati innocenti (e quegli anni chi glieli ridà?). Ma adesso tutto si rimette in gioco anche lì. Amanda un po’ come i nostri Marò…gli USA ce la riconsegneranno?? Io non lo farei. Restivo? Aaah Restivo e la Claps son discorso a parte…essendoci la Chiesa di mezzo…sileeenzio…! Non si capisce nulla da anni. Se non altro per qualcosa pagherà per fortuna, non certo grazie ai nostri tribunali. Michele Misseri & family invece penso siano stati presi nel modo sbagliato. Meno formalità, dovrebbero esser trattati con l’ignoranza che dimostrano di avere, poi vedi che finalmente la versione giusta torna in mente a tutti! E la Franzoni? Lei è in carcere? Era rimasta incinta, poi il bimbo era piccolino…(e sicuramente più docile di Samuele!)…mah!
Che lentezza burocratica. Tempi morti. Indagini sommarie, superficiali, da incompetenti. I RIS probabilmente non hanno sfruttato questi 13 anni di “CSI scena del crimine” per farsi una cultura perchè, non avrebbero gli stessi strumenti fantascientifici americani, ma saprebbero che certe cazzate non si fanno!!

Sanremo rivelazione.

Pubblicato 17 aprile 2013 da lapolemicadomata

Non ho mai imparato così tante canzoni di Sanremo. Vuoi che quest’anno fossero davvero belle!?! Incredibile! Forse non avrei fatto vincere Mengoni ma a suon di sentirla alla radio, non è poi tanto male. Certo, depennerei qualche frase di una scontatezza imbarazzante. “L’amore non segue le logiche, ti toglie il respiro e la sete.” Ma se si parla di melense banalità allora il pezzo dei Modà ne è davvero pieno. Così “E se i baci si potessero mangiare ci sarebbe un po’ più amore e meno fame” spopola nei post dei poco fantasiosi pecoroni di Facebook. Per quanto sia fan di Elio e le Storie Tese, non avrei eletto miglior canzone neppure la loro. Tanto più che ho immediatamente preferito il pezzo scartato: Dannati forever. Riascoltandolo per l’ennesima volta, Max Gazzè non mi è dispiaciuto e stranamente mi ritrovo spesso a canticchiare E se poi di Malika Ayane.
Stendo però un irrimediabile velo pietoso sulla conduzione di Fabio Fazio. Anzi, lo stendo su di lui, noioso, bigotto e vecchio dentro. Che affianco a Pippo Baudo fa apparire quest’ultimo come Fiorello ai tempi del Karaoke. Out, se non orrenda, Bianca Balti che oltre alla pettinatura disgustosa (nonostante questa colorazione da zozza sciattona abbia dato il via ad una moda) ha tristemente confermato che bellezza ed intelligenza vanno sempre più raramente di pari passo. Che poi, bella? Ha un sorriso da cavallo, di color giallo paglierino, da far rabbrividire le sue colleghe top model. Quelle davvero “top”!

PAROLE DI GUSTO

Le dolci frivolezze di Lisa Lini

frigadindi

Impara la tua direzione da gente che non ti assomiglia

CAPITOLO 11- La Dona

In via delle "Parole Sparse"

L'AlTrO (lato)

" Per sentire e sognare in pace, bisogna spegner la luce della ragione... almeno per un po'. "

Garden tourist

Exploring garden design culture (Italian & English)

Il mio giornale di bordo

Il Vincitore è l'uomo che non ha rinunciato ai propri sogni.

Viaggiando con Bea

E' bello raccontarvi dei miei viaggi e dei miei esperimenti tra i fornelli

Carissima me,..LA FORZA DELLE DONNE!

Ci vorrebbe un supereroe per vendicare tutte le donne con il cuore spezzato..mi candiderei molto volentieri..sarei perfetta come Wonder Luppy!!! Carissima me,..#LEGGETE PER CREDERE!

Shock Anafilattico

Gatti non foste a viver come bruti

Affy

a fine binario

La Lunatica V.

Trova rifugio nella tua mente.

memoriediunavagina

m'hanno detto che essere donna è bello, ma nella prossima vita preferirei rinascere maschio, magro e superdotato

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

La Tana

" Ama il prossimo tuo come te stesso ". Perché pretendere da me tanto cinismo?

Elisabetta Pendola, blogger per pochi

Le mie cicatrici sono come il sorriso sui sofficini