L’inconsapevole putto.

Pubblicato 24 agosto 2013 da lapolemicadomata

Un’amica in primavera mi va a pubblicare su Facebook la foto del figlioletto di due anni e mezzo, semi nudo seduto sul vasino con lei che lo abbraccia sorridente. In cucina. Titolo: prove tecniche di pipì.
Ma non c’è proprio più ritegno nè pudore. Metti pure in mostra la tua soddisfazione più grande ma c’è un limite al decoro. Come pensi potrà reagire questo bambino quando da adolescente un suo compagno di liceo scoverà in rete una perla simile? Un Pietro Maso II!
La giovane mamma è purtroppo solita a questi cali di stile. La scorsa estate sempre l’inconsapevole “putto” è stato ritratto, e soprattutto pubblicato, senza veli mentre giocherellava col suo pisellino davanti alla tv. Anche quest’oggi, sempre sul social network, col bimbo che tra poco quasi prende la patente, le mutandine sono risultate un optional.
E un’altra mamma – altro profilo, altre conoscenze – con il bimbo di tre anni in una piscina pubblica che in numerosi scatti mette direttamente in primo piano le parti intime candidamente strizzate e maneggiate dall’ometto soddisfatto!

E poi vogliamo difenderli con le unghie e coi denti da pedofili e pervertiti… iniziamo col metterci un po’ di buon senso noi e censuriamo certi dettagli di vita privata, privatissima!
Il rispetto nei confronti degli altri è scarso a quanto pare. Impegnatevi almeno ad aver rispetto per vostro figlio!

Annunci

9 commenti su “L’inconsapevole putto.

  • Ora dico una cattiveria…. Non sopporto le persone che pubblicano le foto dei bambini (spesso neonati) su fb. Non vedo nessun lato positivi in questo, ma solo una mancanza profonda di rispetto per i bimbi. Non mi fa tenerezza vedere figli esposti, mi fa solo tristezza. Spesso la vita privata dovrebbe rimanere tale. Anche se Mark Zuckerberg non è d’accordo.

    • Mah, per me tutto ha un limite. Di decenza, di buon gusto e di rispetto. Un conto è la foto di tuo figlio che soffia sulle candeline al compleanno. O che fa un castello di sabbia col papà in riva al mare. Sono momenti oggettivamente piacevoli e privati solo in parte.
      Un conto sono le cose da me elencate… Insomma!!

  • Sono perfettamente daccordo…e non solo sull’utilizzo senza filtri su FB, ma trovo anche molti blog dove la maternità (o paternità) viene spettacolarizzata, dove adulti usano i loro bambini per mettersi in mostra…è difficile stabilire in questi casi il limite fra buon senso e pessimo gusto!! Poi me li vedo certi genitori andare in crisi perchè magari la loro figlia a 14 anni pubblica foto un pò osè su FB…

    • Non sono ancora madre e molti mi criticano di essere cinica a riguardo. Per quando non ci voglia un genio a capire che un figlio diventa la cosa più importante nella vita di una persona, mi infastidisce chi sa parlare, fotografare, mostrare solo più il figlio. Svaniscono altri interessi, altri argomenti. Pare che nella loro vita non ci sia più nulla e usano il figlio come attrazione per il pubblico. E tristemente, ci riescono!!

  • Il limite alla privacy e al buon gusto è stato superato con pessime cadute di stile.
    Non sono iscritta a Facebook ma ho avuto occasione di vedere immagini di bambini molto piccoli pubblicati in bella mostra proprio come hai descritto tu. Uno spettacolo amaro.
    Il rispetto a quel punto diventa un optional se già non si conosce quello per se stessi!
    Magari questo Tuo post (molto azzeccato!) aprisse le orecchie a qualche giovane mamma e non …. 😉 Magari!
    Buona giornata

    • Io, non essendo ancora madre, passo sempre per cinica e crudele. Quante volte mi son sentita dire “Tu non hai figli e quindi non puoi capire/sapere”. Eppure non penso ci voglia un genio nel capire quanto un figlio prenda il primo posto in tutto, ma non come cartellone pubblicitario!!…e spazzando via qualsiasi altra cosa ti capiti nella vita. Marito compreso.

  • Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    PAROLE DI GUSTO

    Le dolci frivolezze di Lisa Lini

    frigadindi

    Impara la tua direzione da gente che non ti assomiglia

    CAPITOLO 11- La Dona

    In via delle "Parole Sparse"

    L'AlTrO (lato)

    " Per sentire e sognare in pace, bisogna spegner la luce della ragione... almeno per un po'. "

    Garden tourist

    Exploring garden design culture (Italian & English)

    Il mio giornale di bordo

    Il Vincitore è l'uomo che non ha rinunciato ai propri sogni.

    Viaggiando con Bea

    E' bello raccontarvi dei miei viaggi e dei miei esperimenti tra i fornelli

    Carissima me,..LA FORZA DELLE DONNE!

    Ci vorrebbe un supereroe per vendicare tutte le donne con il cuore spezzato..mi candiderei molto volentieri..sarei perfetta come Wonder Luppy!!! Carissima me,..#LEGGETE PER CREDERE!

    Shock Anafilattico

    Gatti non foste a viver come bruti

    Affy

    a fine binario

    La Lunatica V.

    Trova rifugio nella tua mente.

    memoriediunavagina

    m'hanno detto che essere donna è bello, ma nella prossima vita preferirei rinascere maschio, magro e superdotato

    Il nuovo mondo di Galatea

    Diario ironico dal mitico nordest

    La Tana

    " Ama il prossimo tuo come te stesso ". Perché pretendere da me tanto cinismo?

    Elisabetta Pendola, blogger per pochi

    Le mie cicatrici sono come il sorriso sui sofficini

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: